manopola moto

Manopole moto

Le manopole della moto sono accessori importanti, poiché consentono al biker di trovare la giusta sintonia col mezzo e migliorare notevolmente il piacere di guida. Sono soggette all’usura del tempo e delle intemperie quindi, se risultano consumate o non offrono più prestazioni adeguate, devi sostituirle.

Nei seguenti paragrafi ti spiego come cambiare le manopole della moto, quali sono i modelli migliori da scegliere in base alla tua tipologia di guida ed i prezzi.

Come scegliere le manopole moto?

Le manopole generalmente hanno un diametro compreso tra i 22 ed i 24 mm per l’acceleratore e hanno una lunghezza totale di circa 122 mm. Se hai una moto che genera molte vibrazioni, devi optare per modelli spessi e gommosi capaci di attutire i colpi e proteggere maggiormente le tue mani, che rischierebbero di intorpidirsi dopo pochi minuti.

Le manopole per moto racing, o comunque destinate ad un utilizzo sportivo nei mesi caldi, sono realizzate in gomma capace di assorbire il sudore e favorire un’ottima presa del manubrio. Se invece sei abituato a macinare chilometri, ti consiglio di puntare sulle manopole in gommapiuma morbida con strisce in cuoio, evitando che le mani si indolenziscano durante il viaggio.

Brand e prezzi

L’elenco dei brand che producono questo componente della moto è molto lungo. Ci sono ad esempio diverse manopole per moto custom, cross ed enduro Guzzi, Suzuki, Yamaha, Ducati ecc. Naturalmente ogni azienda ne produce di materiali e grip diversi a seconda della finalità d’uso. Per quanto riguarda il prezzo si va da un minimo di 12-13 euro fino ad un massimo di 40-50 euro. Il costo è piuttosto economico, quindi puoi cambiarle a tuo piacimento sia per una questione funzionale che estetica.

Come montare le manopole della moto?

L’operazione non è particolarmente complicata e richiede pochi step. Piccola premessa: se hai una manopola chiusa, la tua moto è priva di bilancieri; in caso contrario, la manopola è aperta e dotata di bilancieri. In quest’ultimo caso devi quindi procedere alla rimozione dei bilancieri con una chiave a brugola.
Un compressore, che soffia aria tra la manopola sinistra ed il manubrio, è la via più rapida per procedere all’estrazione. La manopola destra potrebbe essere invece fissata con un punto di colla, quindi ti consiglio di usare un taglierino per estrarla. Meglio non usare lubrificanti per l’estrazione, altrimenti rischieresti di comprometterne la funzionalità.
Prima di montare le nuove, puoi bagnarle con l’alcol etilico, aspettando qualche minuto che si asciughino. La procedura è completata, noterai da subito che la moto avrà una maggiore reattività e risponderà più rapidamente ai tuoi comandi.

Come pulirle?

Non sempre devi sostituire le manopole della moto che, in alcuni casi, sono semplicemente sporche e vanno pulite. Soprattutto quelle bianche, per quanto estremamente fashion e di stile, si sporcano molto rapidamente. Per procedere alla pulizia è sufficiente strofinarci sopra uno straccio imbevuto di acqua e sapone per le mani o sapone liquido per la lana. Fai attenzione solo a non utilizzare prodotti aggressivi o troppo corrosivi che, col tempo, rischierebbero di usurare e rovinare le tue manopole.

Atena Solution ©️ 2020 - P.Iva 03657910547