frecce moto

frecce per moto: guida alla scelta

Le frecce per moto svolgono innanzitutto una funzione di sicurezza, poiché segnalano agli altri utenti della strada l’intenzione di svoltare a sinistra o a destra. Al di là dell’aspetto pratico, questi accessori hanno anche un ruolo estetico, soprattutto se vuoi customizzare la tua moto. In tal caso devi scegliere comunque frecce per moto omologate secondo il codice della strada e adatte per la tua moto.

Dopo un po’ di tempo le frecce possono usurarsi, oppure danneggiarsi in seguito ad urti, cadute ed incidenti. Se hai una discreta manualità, puoi procedere personalmente alla sostituzione. Nei seguenti paragrafi ti spiego come montarle, come sceglierle e le direttive della normativa sul codice stradale.

Come montare e smontare le frecce per moto?

Innanzitutto stacca la batteria e sfila le frecce con una chiave inglese o una fissa del 10 o del 13, da scegliere in base alla grandezza del dado. Posiziona le nuove frecce nella loro sede con estrema precisione, avvitando il dado della struttura. Con l’aiuto di un nastro isolante o di uno stagnatore effettua i vari collegamenti, assicurandoti che il filo nero si colleghi con il corrispondente nero ed il filo rosso/giallo con l’altro rosso.

Come sceglierle?

Indipendentemente dal design e dalle forme, devi scegliere frecce omologate, quindi rispettose delle normative del codice della strada. Molti centauri optano per le frecce moto a led, che conferiscono uno stile originale e fashion al mezzo senza decadimenti di prestazioni.

Per essere certo di usare prodotti a norma, assicurati che sia riportata l’omologazione sul vetrino della freccia con una E cerchiata. Da un punto di vista estetico e tecnologico i modelli disponibili sul mercato sono davvero tanti, ma devi accoppiare alle frecce led per moto la giusta resistenza o il giusto relè.

Gli indicatori a led garantiscono un consumo inferiore di corrente, ma causano un malfunzionamento dell’impianto originale. Devi quindi montare resistenze capaci di simulare la presenza di una lampada ad incandescenza, oppure un relè in sostituzione di quello originale.

I migliori brand

Sono disponibili frecce per motociclette enduro e custom molto diverse nel design, che offrono prestazioni eccellenti e contemporaneamente migliorano il look della tua due ruote. L’offerta è molto ampia anche per le moto Guzzi, per le quali sono disponibili svariati modelli da scegliere secondo il tuo gusto estetico. Vengono prodotte frecce e relè per le più importanti moto del settore, da Yamaha a Kawasaki, da Honda a Suzuki ecc.

Cosa dice la normativa?

L’art. 154 del Decreto Legislativo n. 285/92 disciplina il comportamento degli utenti della strada, che devono segnalare i cambi di direzione con gli appositi indicatori luminosi. Laddove questi dispositivi mancano, è però possibile effettuare le segnalazioni alzando verticalmente il braccio se si ha l’intenzione di fermarsi, oppure stendendo il braccio destro o sinistro a seconda della svolta.

Ciò significa che è possibile circolare con mezzi privi di frecce, ma non è ammessa la rimozione degli indicatori se sono montati di serie.

I motocicli devono avere le luci di posizione anteriori bianche e quelle posteriori rosse, la luce della targa bianca e le luci degli indicatori di direzione gialle. I catadiottri laterali, anche se consigliati, sono facoltativi.

Atena Solution ©️ 2020 - P.Iva 03657910547